Monthly Archives: January 2013

Double Trouble

imagesDouble Trouble in inglese vuol dire guaio doppio (letteralmente doppio problema) e questa gattina tabby rossa, sarebbe eufemistico poter affermare che possa aver passato dei guai.

L’università del Wisconsin Madison, tutt’ora utilizza oltre ai roditori anche gatti. Nel Wisconsin proprio a Madison, Harlan ha uno dei suoi laboratori specializzati nell’allevamento di topi geneticamente modificati. Non è difficile poter pensare che uno dei clienti della multinazionale sia proprio la famigerata università. I gatti vengono utilizzati sia per la pratica della chirurgia pediatrica (come in Europa ad esempio all’università di Newcastle in Inghilterra) che per la neurochirurgia.

“Per decenni, un numero imprecisato di gatti sono stati imprigionati, sezionati e uccisi in inutili e crudeli esperimenti per la localizzazione del suono” cita la PETA.

Double Trouble venne sottoposta a chirurgia invasiva nelle sue orecchie, cranio e cervello. Interventi nei quali l’anestesia era pressochè insufficiente. Continue reading

La Fiaccolata egli altri eventi

Il No Harlan Group Udine ringrazia tutti coloro che hanno preso parte alla fiaccolata di sabato. Prossimamente vi aggiorneremo su com’è andata nelle altre città che hanno aderito alla campagna, nel frattempo potete dare una prima occhiata alle foto nella nostra pagina facebook

487168_423870864349019_1374360607_n


Il video girato da Simonetta Rossi:

545212_423880524348053_217574954_n

19329_10200347374235238_980692314_n

250340_10200347368475094_981409655_n

64686_10200347367675074_1204434991_n

L’articolo di Geapress

L’articolo del Messaggero Veneto

19 gennaio 2013

Infine ci siamo: oggi è il No Harlan Global Day.

Diciannove città tra Europa e Israele, sei nazioni coinvolte.

Ieri si è manifestato nella città israeliana di Rehovot (qui le foto), oggi si svolgeranno le proteste in contemporanea nelle seguenti città:

In Francia a

Gannat

Nel Regno Unito a

Londra, Cambridge, Huntingdon, Hull, Liverpool, Manchester, Grantham, Derby, Truro, Bristol, Birmingham, Colchester.

In Italia a

Udine, Correzzana e Roma

In Croazia a

Zagabria

In Slovenia a

Ljubljana

Oggi Harlan sarà sotto i riflettori, l’Europa unita manifesterà contro la multinazionale della morte.


Qui a Udine vi ricordiamo che dalle 15 alle 17.30 in Piazza della Libertà lato Contarena ci sarà il tavolo informativo dove si potranno raccogliere i brevi (massimo dieci righe) pensieri a tema e firmare per STOP VIVISECTION. Dalle 17.30 alle 21 il tavolo si sposterà in Piazza Matteotti.

Per la fiaccolata, il ritrovo è alle 17 in Piazza della Libertà.

Vestiamoci di nero, portiamo un lumino e lasciamo a casa megafoni e fischietti.

Illuminiamo la speranza! Per gli animali, per tutti noi.

Harlan Global Campaign 18 – 19 january 2013

ITALIANO
for english language see below
In contemporanea con la manifestazione di protesta del 19 gennaio a Gannat (Francia), una delle sedi europee della Harlan Laboratories,  in concomitanza con le città inglesi di Londra, Manchester, Truro, Derby, Huntingdon, Liverpool, Hull, Colchester, Cambridge e Grantham, la città israeliana di Rehovot, (che manifesterà il 18) la capitale croata Zagabria, la capitale slovena Ljubljana e Roma,  si svolgerà un evento di protesta a Udine e Correzzana, le due sedi di Harlan in Italia.
Qui sotto riportiamo la mappa delle città che aderiscono all’evento
qui le pagine degli eventi facebook (in continuo aggiornamento)
Rehovot (Israele)
Il programma di UDINE

Ritrovo alle ore 17 in Piazza della Libertà
Ore 17.30 Partenza della marcia
Ore 18.30 Arrivo in Piazza Matteotti (riflessioni con musica e parole)
Ore 20 Chiusura Evento

Attenzione, importante!: Per chi volesse, al termine della fiaccolata ci sarà uno Speaker’s Corner dove potrete leggere un pensiero a tema vostro o di altri autori. Tutti i pensieri verranno raccolti ed inviati alla Harlan Laboratories

Cammineremo vestiti di nero, in silenzio, nelle mani un lumino acceso.
Per favore non portate megafoni.
Le piccole luci renderanno visibile il nostro sogno concreto di una società nuova, libera dalla sperimentazione animale, da ogni forma di sfruttamento di tutti gli esseri viventi.Tavoli informativi dalle 15 alle 17.30 in Piazza della Libertà lato Contarena e dalle 17.30 alle 21 Piazza Matteotti dove si potranno raccogliere i brevi (massimo dieci righe) pensieri a tema che verranno letti a fine corteo e le firme per “STOP VIVISECTION” per dire NO alla direttiva europea 2010/63/UE
ENGLISH
Toghether with the 19th January demo in Gannat (France), one of Harlan’s Europe sites, at the same time with the English cities of London, Manchester, Truro, DerbyHuntingdon, Liverpool, Hull, Colchester, Cambridge and Grantham, the Israeli city of Rehovot (the demo will take place on the 18th), the Croatian capital Zagreb and the Slovenian capital Ljubljana, Udine and Correzzana (respectly, the headquarter and one of the two secondary Harlan’s site in Italy) will host a silent demo.
Down below you can see the map of the cities involved in the eventHere you can find the Facebook event pages (Continuosly updated)

Rehovot (Israele)

UDINE’s schedule:
Gathering at 5 pm in Piazza della Libertà
5.30 Start of the silent march
6.30 Arrive in Piazza Matteotti (thoughts with music and words)
8 End of the event

Attention, important! At the end of the silent march there will be a Speaker’s Corner where you can read your own statement (you can also read a statement by your favourite authors). We will collect all the statements and will send them directly to Harlan Laboratories.
We will walk, dressed in black with a candlelight in our hands.
Please don’t bring megaphones with you.
These small lights will shine out our concrete dream of a new society, free from animal testing and any form of exploitation of every living beings
There will be information desks in Piazza Libertà from 3 to 5.30 Contarena corner and in Piazza Matteotti from 5.30 to 9 pm where there will be collected the short (max ten lines) statements and the signatures for “STOP VIVISECTION” to say NO to the Eu Directive 2010/63/UE.