CHI FINANZIA LA VIVISEZIONE?

Il 13 e 14 Dicembre si svolgerà anche a Udine l’evento organizzativo per la raccolta fondi a favore di Telethon.

Molte perone che donano soldi alla suddetta associazione non sanno che parte dei fondi sarà utilizzata per finanziare la sperimentazione animale.

E’ documentato che le seguenti associazioni “per la ricerca” usano parte dei fondi raccolti per finanziare la vivisezione: AIRC (Associazione Italiana per la ricerca sul Cancro). AISM (Associazione italiana sclerosi multipla), ANLAIDS (Associazione nazionale per la lotta contro l’AIDS), TELETHON, TRENTA ORE PER LA VITA.

E’ necessario sottolineare che queste e altre associazioni o istituti incamerano soldi anche attraverso il 5 per mille delle tasse, inoltre le preferenze date al solo settore “ricerca scientifica”, senza scelta diretta a una data associazione, vengono distribuite in maniera proporzionale tra i vari beneficiari (le associazioni che finanziano la vivisezione sono ai primi posti).

La ricerca medica che non si avvale della sperimentazione animale è etica, moderna ed efficace. Per i test di tossicità sono state sviluppate le seguenti metodologie: colture di cellule di tessuti umani, modelli matematici computerizzati, tecniche non invasive per immagini, sistemi artificiali (modelli in vitro che simulano una parte del corpo umano) . Per la ricerca biomedica sono già in uso i seguenti metodi: studi clinici epidemiologici, statistici, studio diretto dei pazienti tramite tecniche non invasive, autopsie e biopsie. Per la ricerca didattica esistono centinaia di metodologie alternative già validate: manichini e simulatori meccanici; simulazioni computerizzate, pratica clinica.

Se ritenete la sperimentazione animale una pratica immorale e obsoleta e volete sostenere metodologie alternative, informatevi sui seguenti siti: www.RicercaSenzaAnimali.org , www.NoVivisezione.org, http://www.icare-italia.org.

I Care (Centro Internazionale per le Alternative nella Ricerca e nella Didattica) sta attuando una serie di progetti di ricerca che non si avvalgono della sperimentazione animale: Simulazione Metabolica (il progetto simula e analizza il ruolo del metabolismo umano durante l’assunzione di nuovi preparati farmaceutici), il progetto Banche dei tessuti umani, il Progetto di sviluppo di procedure informatiche Q-SAR (Relazione Struttura Attività) per analisi tossicologiche e identificazione di nuovi farmaci.

Esiste quindi una ricerca bio-medica etica che non uccide e non crea sofferenza, eppure interesse mediatico e finanziamenti pubblici e privati continuano a concentrarsi sulla scienza che si avvale ancora della sperimentazione animale.

Ma tutti noi abbiamo la possibilità di scegliere. Non finanziamo la vivisezione!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: