Festival Vegetariano a Gorizia, 4-5-6 luglio

download

 

 

 

 

 

Il No Harlan Group sarà presente anche quest’anno al Festival Vegetariano di Gorizia. Come nelle edizioni passate i nostri volontari appronteranno un banchetto dove sarà possibile firmare petizioni contro la vivisezione, reperire materiale informativo, effettuare una donazione (in cambio magari di uno dei nostri gadgets) o semplicemente fermarsi a fare quattro chiacchere!

Saremo presenti sin dall’ inaugurazione, per maggiori dettagli e informazioni scriveteci: noharlangroupudine@gmail.com

 

Vi aspettiamo numerosi!

La crisi del “prodotto” Harlan

untitled

IL CALO DI PROFITTI DELLA HARLAN LABORATORIES DI AZZIDA: CRISI ECONOMICA, RICONVERSIONE DEL SISTEMA PRODUTTIVO E PROBLEMA OCCUPAZIONALE

Dalla Relazione di Gestione della Harlan Laborartories s.r.l. di Azzida riferita al 2012 (fonte diretta e pubblica) si apprende che: la società ha chiuso il 2012 con una perdita di esercizio dovuta a “(…) un deterioramento sia della vendita di animali di produzione propria (-16%) che di prodotti per la rivendita (-45%). La diminuzione nell’ambito di attività di produzione propria è da attribuirsi alla situazione economica di difficoltà sia a livello nazionale , sia a livello dei principali paesi europei in cui la società opera. La diminuzione dei prodotti per la rivendita, relative in particolar modo a primati non umani, è correlata alla difficoltà specifica di commercializzazione di tali animali.”

Continue reading

No Harlan a Elementi Sotterranei

image

Siamo presenti con stand informativo  alla manifestazione “Elementi Sotterranei”, a Gemona, via Praviolai. Venite a trovarci!

I METODI SOSTITUTIVI, FONDAMENTALI PER UNA NUOVA RICERCA MEDICA

imagesRecentemente il dott. Thomas Hartung , ex direttore ECVAM ; European Center for Validation of Alternative Methds, ha definito “cattiva scienza” la sperimentazione animale, invocando la necessità di adottare metodi sostitutivi di ricerca.

Sudi scientifici rivelano che il 92% dei farmaci che passano test su animali si rivela nocivo o inefficace sull’uomo. Ogni anno farmaci sperimentati sugli animali danneggiano 1,5 milioni di persone al punto da richiedere una ospedalizzazione e 197.000 muoiono solo nella UE. Continue reading

Il movimento anti vivisezione e le recenti conquiste legislative

arlamento-Europeo_vivisezione-umana_sperimentazione-umana


Negli ultimi anni nell’opinione pubblica si è accresciuto sempre più un sentimento di rispetto ed empatia per gli animali non umani, intesi come esseri viventi senzienti, che provano dolore, gioia, paura, affetto, disperazione, solitudine. Questo diffuso sentire ha un sostegno culturale nella posizione antispecista, teorizzata da autorevoli esponenti nell’ambito etico – filosofico.

Dal 28 settembre 2012, giornata in cui 2000 persone provenienti da tutta Italia hanno manifestato a Udine, in modo pacifico e civile, contro la Harlan Laboratories, simbolo della pratica crudele e immorale della vivisezione, sono stati fatti passi avanti nel processo di eliminazione graduale di un metodo di ricerca ottocentesco e inefficace.

Continue reading

1 milione di firme valide!

imagesRiportiamo oggi la lettera che ci ha inviato Adriano Varrica, coordinatore Europeo della campagna Stop Vivisection: buone notizie.. e l’invito a compiere ancora qualche passo!

STOP VIVISECTION: 1 milione di firme valide…

1 milione di firme valide? Obiettivo raggiunto!
I risultati finora ricevuti dalle autorità nazionali ci hanno confermato che abbiamo raccolto più di un milione di firme valide per l’iniziativa dei cittadini STOP VIVISECTION!
Questo significa che STOP VIVISECTION continuerà il suo percorso istituzionale e che sarà la prima iniziativa popolare europea che verrà discussa e analizzata durante la prossima legislatura 2014-2019 dal Parlamento Europeo e dalla Commissione Europea.
Nel prossimo settembre, a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, si terrà l’audizione ufficiale dei rappresentanti di STOP VIVISECTION, Gianni Tamino e André Menache. A ottobre 2014 avremo la risposta ufficiale della Commissione Europea che spiegherà come intende intervenire per venire incontro alle richieste di oltre un milione di cittadini.

 

Tocca a te! Elezioni europee 2014: “Un voto per STOP VIVISECTION”
Fino ad oggi abbiamo portato avanti la più grande campagna politica dal basso di sempre contro la sperimentazione animale: poco meno di un milione e mezzo di cittadini hanno formalmente espresso la volontà di abolire la sperimentazione sugli animali. Il tutto è stato realizzato senza il supporto materiale e finanziario delle lobby ma solo grazie allo straordinario impegno di cittadini, volontari, comitati e associazioni. Sembrava impossibile ma ce l’abbiamo fatta.
Adesso dobbiamo affrontare un’altra sfida: abbiamo bisogno che il prossimo Parlamento Europeo sia composto da deputati sostenitori di STOP VIVISECTION. Possiamo farcela grazie al nostro potere di cittadini!
Aiutaci! Contatta i candidati della tua circoscrizione, invitali ad unirsi alla campagna “Un voto per STOP VIVISECTION”: invia loro una mail, condividi il banner sui loro social network, domanda la loro adesione durante gli incontri elettorali. Tutti i candidati potranno unirsi alla campagna entro il 17 maggio. Utilizzeremo gli ultimi giorni prima delle elezioni europee per diffondere la lista dei candidati che sosterranno STOP VIVISECTION e inviteremo a votare per loro.

Un’ultima richiesta…
STOP VIVISECTION è stata possibile anche grazie alle donazioni di cittadini e ONG. Abbiamo finora condotto la campagna con un budget di soli € 25.000. Per affrontare l’ultima parte della campagna abbiamo bisogno di circa 8.000 euro. Ogni piccola donazione sarà fondamentale. Si può donare tramite Paypal o a mezzo bonifico bancario.

STOP VIVISECTION? È il momento!

 

Adriano Varrica

Coordinatore Europeo STOP VIVISECTION

Continue reading

Conferenza e dibattito pubblico sulla S.A. a Cividale, 14 giugno 2014

261294_451970658205706_1965490129_nIl No Harlan Group Udine organizza una conferenza dal titolo:

SPERIMENTAZIONE ANIMALE E METODI SOSTITUTIVI: SCELTE ETICHE E SCIENTIFICHE PER UNA NUOVA RICERCA MEDICA

CON MASSIMO TETTAMANTI, chimico ambientale , criminologo forense e coordinatore del progetto I CARE (Centro Internazionale per le Alternative nella Ricerca e nella Didattica).

IN QUESTA OCCASIONEIL NO HARLAN GROUP INVITA AD UN CONFRONTO PUBBLICO I DIRIGENTI DELLA HARLAN LABORATORIES S.R.L. EMANUELE CESANA E MARZIA ZAMPINI Continue reading

Tavolo Informativo a Cividale del Friuli

1506967_580908128645291_1493697606_nI volontari del No Harlan Group, in collaborazione con I CARE, Centro Internazionale per le Alternative nella Ricerca e nella Didattica, saranno presenti nel centro di Cividale del Friuli per promuovere la ricerca di metodologie scientifiche che non fanno uso di sperimentazione animale, una ricerca etica , moderna, efficace che non uccide e non crea sofferenza.
Sarà possibile sostenere concretamente una serie di progetti di ricerca biomedica basati sui metodi sostitutivi, donando tappi di plastica e scegliendo piante aromatiche, simbolo della crescita rigogliosa  delle tecniche sostitutive fondamentali per il progresso medico nel terzo millennio.

 

Dove: CIVIDALE DEL FRIULI – Piazza Paolo Diacono (Piazza delle Donne)

Quando: SABATO 26 APRILE, DALLE 10:00 ALLE 18:00